Home Attualità Uno Sportello online per la sicurezza alimentare, il primo in Puglia

Uno Sportello online per la sicurezza alimentare, il primo in Puglia

Lo sportello, in realtà, è virtuale. Vi si accede attraverso il sito della Asl: collegandosi alla sezione dedicata alla Sicurezza Alimentare https://www.sanita.puglia.it/web/asl-brindisi/raccomandazioni-di-sicurezza-alimentare si ha a disposizione un link tramite il quale si apre una scheda di segnalazione.

da Ivano Rolli
0 commento 328 visite

Uno Sportello online per la sicurezza alimentare, il primo in Puglia

Fare un passo in avanti verso la tutela della salute di tutti e contemporaneamente avvicinare sempre di più il cittadino alle istituzioni, incoraggiando la partecipazione e l’interlocuzione. Sono questi gli obiettivi dello Sportello segnalazioni ed esposti di Sicurezza Alimentare, presentato questa mattina dalla Asl di Brindisi con una conferenza stampa. Si tratta della prima iniziativa del genere in Puglia.

Lo sportello, in realtà, è virtuale. Vi si accede attraverso il sito della Asl: collegandosi alla sezione dedicata alla Sicurezza Alimentare https://www.sanita.puglia.it/web/asl-brindisi/raccomandazioni-di-sicurezza-alimentare si ha a disposizione un link tramite il quale si apre una scheda di segnalazione.

Il cittadino che ritiene di essersi imbattuto in una anomalia relativa alla produzione o alla somministrazione di cibi può compilare la scheda per richiedere l’intervento della Asl. L’Unità operativa dipartimentale di Sicurezza Alimentare valuterà il contenuto della denuncia e, se saranno riscontrati elementi di veridicità, effettuerà i controlli ufficiali. In questo modo accerterà se gli alimenti in questione siano o meno conformi alle norme; in caso non lo siano, adotterà tutti i provvedimenti necessari.

Le segnalazioni non potranno essere anonime. Gli estensori però verranno tutelati nei modi previsti dalle normative vigenti sulla riservatezza; la loro identità non verrà rivelata.

“Saranno da noi contattati – ha spiegato nel corso della conferenza stampa la dottoressa Alberta Vanda Natola, responsabile dell’Unità Operativa Dipartimentale Sicurezza Alimentare – per un primo riscontro sui contenuti degli esposti; se la denuncia verrà ritenuta fondata, interverranno i servizi del Dipartimento deputati ai controlli. Ma è importante chiarire – ha precisato – che non vogliamo creare un clima da caccia alle streghe nei confronti di produttori e distributori; per questo saremo attenti nel valutare. Del resto – ha continuato – è quel che abbiamo sempre fatto: lo Sportello è uno strumento aggiuntivo, che potenzia un servizio già esistente ed efficiente”.

“Oggi si parte con una esperienza che mi sembra molto interessante – ha dichiarato Vito Campanile, direttore sanitario della Asl – come tutto ciò che è innovativo. Sono sicuro che darà i suoi frutti; la consideriamo un ponte diretto verso l’utenza”.

“Vogliamo sottolineare un principio: noi lavoriamo per la sicurezza del cittadino – ha detto Stefano Termite, direttore del Dipartimento di Prevenzione – siamo dalla sua parte. Questo Sportello rappresenta per la Asl un elemento importantissimo di apertura all’utenza: adesso abbiamo un respiro più grande”.

 

UFFICIO STAMPA ASL BR

Condivi la notizia

Potrebbe piacerti anche

Lascia un commento

* Utilizzando questo modulo accetti la memorizzazione e la gestione dei tuoi dati da parte di questo sito web.

CeglieOggi – redazione@ceglieoggi.it


Direttore Responsabile ed  Editoriale: Ivano Rolli  

Copyright ©2022 | Km 707 Smart Srls | P.I. 02546150745

Realizzato da MIND