Home dal Territorio RIFIUTI, CAROLI (FDI): IMPIANTO HERACLE COSTRUITO ANCHE CON I SOLDI DEI PUGLIESI, MA SENZA BENEFICI PER I CITTADINI. L’AGER ABBASSI LA TARIFFA DI CONFERIMENTO DEI COMUNI ARO BR1

RIFIUTI, CAROLI (FDI): IMPIANTO HERACLE COSTRUITO ANCHE CON I SOLDI DEI PUGLIESI, MA SENZA BENEFICI PER I CITTADINI. L’AGER ABBASSI LA TARIFFA DI CONFERIMENTO DEI COMUNI ARO BR1

da Redazione
0 commento 233 visite

“L’impianto di compostaggio HERACLE, ubicato a Erchie, è stato costruito anche con i soldi dei pugliesi: 5,8 milioni, infatti, furono finanziati da PugliaSviluppo per conto della Regione Puglia, a fronte di un investimento di circa 20 milioni. A questo impianto conferiscono i propri rifiuti i Comuni di Erchie, Torre Santa Susanna, Francavilla Fontana, Villa Castelli, San Michele Salentino, Oria, Latiano, San Pancrazio Salentino e Ceglie Messapica.

“A fronte di quella che sicuramente è un’agevolazione era stato sottoscritto fra la società e la Regione Puglia un accordo che prevedeva uno sconto del 30% sul prezzo del conferimento. Ma ad oggi nonostante le promesse assunte, a dicembre scorso, quando è stato approvato il Piano dei Rifiuti i Comuni continuano a pagare 130 euro a tonnellata a fronte dei 100 previsti. Per questo stamattina ho chiesto al presidente della Quinta Commissione che fosse audito il direttore dell’Ager, Gianfranco Grandaliano, per ricordargli quanto era stato deciso alla presenza del presidente dell’Aro Brindisi 1, il sindaco di Ceglie Palmisano, del presidente del Consiglio e del tecnico del Comune di Ceglie, Ricci e Blonda.

“Granaliano ha sostenuto che non è solo l’impianto Heracle ad aver ottenuto un finanziamento regionale e che si sta lavorando per definire la cosiddetta Tariffa al cancello che provvederà ad abbassare il costo del conferimento, una volta definito, sempre Grandaliano, ha promesso che sarà scomputata la parte pagata in più in questi mesi.

“Ancora una volta ci tocca affidarci a quelli che sono impegni che vengono sempre presi, con il rischio che possano essere disattesi. E’ evidente che abbassare il costo del conferimento si traduce con un risparmio della Tari per quei cittadini che devono ‘sopportare’ sul proprio territorio la presenza di impianti di compostaggio. Una sorta di risarcimento, ma anche incentivo per quelle comunità che si mettono a disposizione per garantire un servizio utile alla comunità.”

19 maggio 2022

Condivi la notizia

Potrebbe piacerti anche

Lascia un commento

* Utilizzando questo modulo accetti la memorizzazione e la gestione dei tuoi dati da parte di questo sito web.

CeglieOggi – redazione@ceglieoggi.it


Direttore Responsabile ed  Editoriale: Ivano Rolli  

Copyright ©2022 | Km 707 Smart Srls | P.I. 02546150745

Realizzato da MIND