Home Cultura e Spettacolo Lecce ospita Created in Italy. XVI edizione del “Premio Nazionale delle Arti”. All’inaugurazione il ministro Bernini

Lecce ospita Created in Italy. XVI edizione del “Premio Nazionale delle Arti”. All’inaugurazione il ministro Bernini

da Redazione
0 commento 176 visite

Sarà Lecce a ospitare, in più sedi espositive, dal 18 novembre al 16 dicembre, “Created in Italy:  XVI edizione del “Premio Nazionale delle Arti” promosso e bandito dal Mur. Un concorso nazionale riservato agli studenti delle Accademie di belle arti e dei Conservatori suddiviso in sezioni e sottosezioni per tipologia di opere.

“Created in Italy” è il titolo scelto per l’edizione pugliese del premio. Pone l’accento sul creare e non soltanto sul fare. “Created in Italy” da intendersi come una espressione che porta valore all’arte e al brand Italia coinvolgendo l’intero vivaio artistico tricolore.

L’inaugurazione della kermesse e la premiazione delle creazioni in concorso si terrà al Teatro Apollo di Lecce, venerdì 18 novembre, alle 10.30, alla presenza del ministro dell’Università e della Ricerca Anna Maria Bernini. La mostra sarà poi aperta al pubblico a partire da sabato 19 novembre.

Nella capitale barocca pugliese saranno esposte all’incirca 250 opere, selezionate da diverse commissioni nominate dal ministero, realizzate da studenti italiani e stranieri provenienti da: Ucraina, Moldavia, Cina, Lettonia e Russia.

In tutto saranno 11 le sezioni a concorso, come da tradizione del premio, a cui se ne aggiunge una speciale che ha per tema “Arte e legalità” in memoria dei magistrati Falcone e Borsellino, vittime di mafia, a 30 anni dagli attentati. Un modo per testimoniare attraverso l’arte quanto l’Italia sia loro debitrice per l’impegno profuso nella lotta alla mafia. La giuria di “Arte e legalità” individuerà tre premi in danaro come contributo allo sviluppo della ricerca artistica ed estetica degli studenti.

Per la premiazione dei vincitori delle altre sezioni, è stato realizzato un trofeo che riporta il logo della manifestazione. Un premio scelto dall’Accademia di Belle Arti di Lecce, la più antica di Puglia.

La particolarità dell’edizione 2022 del premio è il coinvolgimento di più sedi espositive di indiscusso valore architettonico e culturale della città. Un modo per rendere l’esposizione ancora attraente e coinvolgente per l’amante dell’arte e per il turista. Ogni sito scelto dall’organizzazione del premio ospiterà opere raggruppate per tema.

Le Accademie hanno fatto un grande passo in avanti ottenendo finalmente la possibilità di fare ricerca – dichiara il presidente dell’Accademia di belle arti di Lecce Nicola Ciracìma soprattutto hanno il dovere di comunicare la propria conoscenza, di renderla visibile e fruibile come hanno il dovere di accompagnare i propri allievi al mondo del lavoro. Il Premio nazionale delle arti rappresenta tutto questo: la sintesi del diritto alla conoscenza, ma anche il dovere del fare e del formare”

“L’Accademia di belle arti di Lecce  – aggiunge il direttore Nunzio Fiore –  ha scelto il museo diffuso come modello espositivo;  un cammino urbano nel centro della città di Lecce punteggiato da arte, storia ed emozioni. Il concept artistico è legato ai curricula studiorum delle istituzioni di alta formazione e Created in Italy non è soltanto l’indicazione di una provenienza geografica, ma soprattutto il segno di una appartenenza intellettuale, capace di identificare l’intera esperienza professionale di artisti, artigiani e designer attraverso la valorizzazione dei beni intangibili”.

Condivi la notizia

Potrebbe piacerti anche

Lascia un commento

* Utilizzando questo modulo accetti la memorizzazione e la gestione dei tuoi dati da parte di questo sito web.

CeglieOggi – redazione@ceglieoggi.it


Direttore Responsabile ed  Editoriale: Ivano Rolli  

Copyright ©2022 | Km 707 Smart Srls | P.I. 02546150745

Realizzato da MIND