Home Cultura e Spettacolo Laura Boldrini a “Un’emozione chiamata libro”, oggi alle ore 21.00 Chiostro San Francesco – Ostuni

Laura Boldrini a “Un’emozione chiamata libro”, oggi alle ore 21.00 Chiostro San Francesco – Ostuni

da Redazione
0 commento 201 visite

L’evento organizzato dall’associazione culturale “Una valle di Libri” in collaborazione con il Comune di Ostuni. 

Proseguono gli appuntamenti di “Un’emozione chiamata libro” ad Ostuni, domenica 10 luglio 2022, alle ore 21.00 nel chiostro di Palazzo San Francesco, ospite della rassegna sarà Laura Boldrini, che dialogherà con il dott. Fabio Sgura. La serata dedicata alla prevenzione, è stata organizzata in collaborazione con l’associazione Amici del Cuore presieduta da Angelo Brescia. La rassegna Un’emozione chiamata libro è giunta alla sua 26esima edizione ed è organizzata dall’associazione “Una valle di Libri” con il supporto prezioso della Commissione Straordinaria del Comune di Ostuni e dell’Ufficio Cultura. 

 

Meglio di ieri è senz’altro il libro più intimo e personale di Laura Boldrini. Perché racconta i giorni, le settimane e i mesi in cui l’ex Presidente della Camera viene travolta da uno tsunami. Tutto comincia con un dolore alla gamba a lungo ignorato. Dopo alcuni accertamenti la diagnosi è impietosa: condrosarcoma, un tumore osseo raro e maligno. 

 

Da quel momento, per lei che è sempre stata autonoma, tenace e libera si apre una stagione diversa. Se è vero che la malattia è una condizione della vita, che non deve essere vissuta con vergogna, come uno stigma sociale, è altrettanto vero che non è facile da accettare. In maniera profonda e autentica, l’autrice ritorna a quei momenti difficili, alla fatica iniziale di prendere coscienza della nuova realtà, al ricovero ospedaliero in tempo di Covid, alla solitudine e alle limitazioni imposte dalla pandemia, al cammino di guarigione lento e insidioso, alla paura di eventuali ricadute. 

 

Ma l’incontro con medici e personale sanitario di grande spessore umano e professionale, la conoscenza di pazienti con cui condividere gli spazi e il sostegno a distanza di tante persone care le saranno di aiuto e supporto. Con la grinta che la rende sempre pronta a nuove prove e sfide politiche, Laura Boldrini ci consegna un’opera commovente che testimonia quanto la forza d’animo sia determinante nel far fronte al peggiore dei mali.

 

“Siamo soddisfatti dell’andamento della rassegna, arrivati al giro di boa – afferma Flavio Cellie direttore artistico della rassegna – siamo contenti che l’onorevole Laura Boldrini venga ad Ostuni e partecipi alla nostra iniziativa, avremo modo di farle conoscere una delle eccellenze del nostro territorio, il dottor Fabio Sgura, che tutti i pugliesi conosco per il suo impegno e la sua preparazione. Alla presidente faremo anche vedere le bellezze del nostro territorio, il calore e soprattutto la nostra accoglienza”.

 

 

 

 

 

Laura Boldrini 

Ha cominciato nel 1989 la carriera nelle agenzie dell’Onu. Ha lavorato alla Fao, al Programma alimentare mondiale (Pam/Wfp )ed è stata portavoce per il Sud Europa dell’Alto commissariato delle Nazioni Unite per i rifugiati (Unhcr). Ha svolto molte missioni in luoghi di guerra e di crisi, attività per le quali ha ricevuto numerosi premi e riconoscimenti.

Nel 2013 entra alla Camera dei deputati, di cui viene eletta presidente il 16 marzo dello stesso anno. Ha caratterizzato il proprio mandato con azioni innovative su vari fronti: questioni sociali e di genere, disuguaglianze e periferie, risparmi, trasparenza, odio in rete, europeismo e antifascismo.

Nel 2018 viene rieletta deputata e da aprile 2021 è presidente del Comitato permanente della Camera sui diritti umani nel mondo.

Ha pubblicato i libri Tutti indietro (Rizzoli, 2010), Solo le montagne non si incontrano mai (Rizzoli, 2013), Lo sguardo lontano (Einaudi, 2015), La comunità possibile (Marsilio, 2017), Le donne di Minsk (con Lia Quartapelle, Infinito, 2021), Questo non è normale.

Come porre fine al potere maschile sulle donne (Chiarelettere, 2021) e Una storia aperta.

Diritti da difendere, diritti da conquistare (Edizioni Gruppo Abele, 2021).

 

Fabio Sgura

Laureato in Medicina e Chirurgia nel 1993, si è specializzato presso l’Università di Modena nel 1997, completando la sua formazione con un Master in Cardiologia Pediatrica (Bologna, 2000) e uno in Percutaneous Coronary Intervention (Milano, 2002).

Si occupa principalmente di consulenza nutrizionale, test da sforzo, holter pressorio, ECG Holter 1 giorno, ecocardiografia ed elettrocardiogramma (ECG). Dirigente Medico di Cardiologia presso l’Ospedale di Modena, il Dott. Sgura esercita attualmente la libera professione presso gli studi privati di Modena e Ostuni. Membro del CTO Regional Team del Gruppo GISE, è socio di prestigiose società scientifiche (SIC, GISE), oltre ad essere autore di numerose pubblicazioni.

Condivi la notizia

Potrebbe piacerti anche

Lascia un commento

* Utilizzando questo modulo accetti la memorizzazione e la gestione dei tuoi dati da parte di questo sito web.

CeglieOggi – redazione@ceglieoggi.it


Direttore Responsabile ed  Editoriale: Ivano Rolli  

Copyright ©2022 | Km 707 Smart Srls | P.I. 02546150745

Realizzato da MIND