Home Attualità La Passione Vivente torna in scena con la Compagnia “Nunzia Stoppa”

La Passione Vivente torna in scena con la Compagnia “Nunzia Stoppa”

Martedì 4 aprile 2023 alle ore 18, per le strade cittadine con la regia di Mino Gervasi fondatore della filodrammatica agli inizi degli anni '80

da Redazione
0 commento 1.773 visite

CEGLIE MESSAPICA – Dopo il grande successo di pubblico delle edizioni precedenti e dopo lo stop dovuto all’emergenza sanitaria, torna la Passione Vivente di Ceglie Messapica. La manifestazione, che risale al 1980, è organizzata dall’ Oratorio Damasco ( parrocchia Maria Immacolata) con il patrocinio del Comune di Ceglie Messapica, e la partecipazione della Compagnia Teatrale “Nunzia Stoppa” diretta da Mino Gervasi. La suggestiva rievocazione della passione di Gesù Cristo si terrà martedì 4 aprile, alle ore 18, per le strade cittadine e vedrà protagonisti principali: Martino Convertino (Gesù), Lucia Giuliano (Maria), Emanuele Galetta (Giovanni), Raffaella Montaperto, Ilaria Gioia e Elena Roma (Pie donne), Piero Francioso (Pietro), Oronzino Chirico (Giuda), Donato Caramia (Pilato),  Maria Fede (Procula), Pasquale Delzotti (Caifa),  Cosimo Gigliola (Nicodemo), don Michele De Santis (Giuseppe), Cosimo Nannavecchia (Hanna), Giannicola Monaco (Mambre), Aurelio e Salvatore Chirico (Sacerdoti),  Antonio Bruno (Malco), Mimmo Roma (Centurione), Pino Santoro (cieco). Decine i figuranti, inoltre, come folla, soldati ed angeli.

Tra gli eventi più legati alle tradizioni storiche, artistiche, religiose e popolari, considerata la forte valenza storico-religiosa, nacque per volere di don Mario Marino – parroco dell’epoca – e Mino Gervasi. Fu realizzata grazie alla Pro Loco di Ceglie Messapica e alla intraprendenza di don Mario, il quale si fece mandare da Gaeta, suo paese natale, gli abiti necessari per i personaggi. Anche quest’anno verranno utilizzati gli abiti d’epoca realizzati da Meghy Costumes D’Epoque di Mesagne. Il primo Gesù fu interpretato da Giannicola Monaco, seguirono Salvatore Monaco, Gianni Del Vecchio, Michele Elia, Cesidio Suma, Donato Caramia, Roberto Caló e Martino Convertino. Una tradizione che si mantiene viva, con vero spirito di volontariato e sorretta, anche, dall’impegno di Filomena Antico e Costanza Maria Gioia.

 

 

Potrebbe piacerti anche

Lascia un commento

* Utilizzando questo modulo accetti la memorizzazione e la gestione dei tuoi dati da parte di questo sito web.

CeglieOggi – redazione@ceglieoggi.it


Direttore Responsabile ed  Editoriale: Ivano Rolli  

Privacy Policy Cookie Policy

Copyright ©2023 | Km 707 Smart Srls | P.I. 02546150745

Realizzato da MIND