FIRMATO IL PROTOCOLLO D’INTESA PER IL TURISMO LENTO

Tre Città e un gruppo affiatato di Associazioni uniti per valorizzare il patrimonio materiale e immateriale del territorio in una prospettiva di sostenibilità ambientale ed economica. Questo, in sintesi, quanto emerso dall’incontro per la firma del protocollo d’intesa per il turismo lento di giovedì 17 giugno a cui hanno preso parte i Sindaci di Francavilla Fontana, Ceglie Messapica e Villa Castelli.

L’accordo tra i tre Enti nasce dal progetto “La via delle Specchie”, candidato ad un bando di Fondazione “Con il Sud” su iniziativa di CamminaMenti Puglia APS, Le Radici e le Ali Arciragazzi, Tulime onlus, Fiab Villa Castelli Trulli e Olivi secolari, Consulta per la mobilità sostenibile di Ceglie Messapica e in partnership con le tre Amministrazioni Comunali.

Questa progettualità si pone l’ambizioso obiettivo di valorizzare le Specchie, monumenti dimenticati presenti sul territorio, costruendo intorno ad esse un vero e proprio cammino esperienziale, capace di attrarre il turismo lento sotto forma di cicloturismo e turismo a piedi, e allo stesso tempo di avviare un processo in grado di mettere sotto una nuova luce queste testimonianze del passato.

Il protocollo d’intesa fa un passo ulteriore e, oltre a sostenere la progettualità delle associazioni, pone le basi per la costituzione di una rete intercomunale per razionalizzare e concentrare le politiche di mobilità lenta con il fine di coordinare le misure e le politiche in grado di facilitare i collegamenti tra territori legati da una storia e da caratteristiche comuni.

Il protocollo d’intesa è frutto del lavoro congiunto condotto da Sergio Tatarano, Assessore alla Mobilità Sostenibile di Francavilla Fontana, Antonello Laveneziana, Assessore alla Mobilità Sostenibile e Cultura di Ceglie Messapica, e Maria Siliberto, Assessora al Turismo di Villa Castelli.

“La firma di questo protocollo d’intesa – dichiara il Sindaco di Francavilla Fontana Antonello Denuzzo – ci impegna ad investire sulla nostra storia e a costruire sulle radici comuni una ripartenza strutturale. Il turismo lento ed i temi della mobilità sostenibile e del rispetto dell’ambiente rappresentano il grado zero da cui partire per avviare una nuova narrazione del territorio. Ringrazio i colleghi Palmisano e Barletta per aver voluto intraprendere insieme a noi questo percorso che nasce da una rinnovata consapevolezza della nostra storia e del valore della bellezza.”

“Puntare sul turismo lento e sulle peculiarità del nostro territorio – dichiara il Sindaco di Ceglie Messapica Angelo Palmisano – è un passaggio obbligato per la crescita e lo sviluppo. Grazie a queste forme innovative di fruizione del patrimonio artistico-culturale è possibile far vivere come “esperienza” la bellezza che ci circonda ai turisti e ai cittadini. La rete tra Comuni affini è un passo decisivo per diventare attrattori qualificati e qualificanti per i visitatori che vorranno venirci a trovare.”

“Questa sera – dichiara il Sindaco di Villa Castelli Giovanni Barletta – a Francavilla Fontana ci siamo dati appuntamento per una iniziativa di grande importanza per il futuro dei nostri territori. Tre Comuni insieme alle associazioni hanno deciso di avviare un percorso condiviso di promozione delle Specchie e del turismo lento. È un segno di maturità che in prospettiva migliorerà l’offerta turistica e l’attrattività dei nostri tesori, per molti versi ancora da scoprire.”

Condivi la notizia
administrator

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *