Home Cultura e Spettacolo E’ Cosimo Argentina il vincitore della 2^ edizione del Premio Letterario Nazionale “Città di Ceglie Messapica”

E’ Cosimo Argentina il vincitore della 2^ edizione del Premio Letterario Nazionale “Città di Ceglie Messapica”

da Redazione
0 commento 642 visite

E’ Cosimo Argentina con il suo libro “Vicolo dell’acciaio” (Hacca edizioni) il vincitore della 2^ edizione del Premio Letterario Nazionale “Città di Ceglie Messapica”, indetto dalla locale Amministrazione comunale e sotto la direzione artistica della prof. Maria Antonietta Epifani.

La proclamazione è avvenuta ieri sera, nel corso della cerimonia di premiazione svoltasi nel Castello Ducale di Ceglie Messapica e presentata dalla giornalista del Tg Norba Pamela Spinelli, alla presenza – tra gli altri – del sindaco Angelo Palmisano, dell’assessore comunale alla Cultura Antonello Laveneziana e del dr. Aldo Patruno, Direttore generale del Dipartimento Turismo, Economia della Cultura e Valorizzazione del Territorio di Regione Puglia. Presente anche il vincitore della prima edizione del Premio Graziano Gala. Menzione d’onore, invece, per Gabriella Genisi con La regola di Santa Croce” – Rizzoli. 

Tra i premi speciali, è stata la dr.ssa Mimma Piliego adassegnare il “Premio Ippocrate” – che aveva per tema  “Sulla Sindrome Post Covid” – alla dott.ssa Maria Angela Barletta e al dott. Valentino Natoli. Ai vincitori, oltre alle targhe, sono stati donati dei cadeauofferti dalla Gioielleria Diamond Centre di Roma (amministratore delegato Marco Ferrarin) e dai fratelli Mimma e Giuseppe Piliego. Tra gli sponsor, anche Cantine Due Palme. Nell’ambito dello stesso premio, è stata assegnata una menzione d’onore ai medici del 118 per il grande lavoro e l’abnegazione nel corso del lungo periodo della pandemia e, più, in generale per l’impegno che, quotidianamente, profondono nella loro professione. A ritirare la targa, il dr. Alessandro Spina, componente del consiglio direttivo dell’Ordine dei medici edodontoiatri di Brindisi. La targa, ha sottolineato la dr.ssa Mimma Piliego, sarà custodita proprio presso la sede l’ordine dei medici di Brindisi.

Per la sezione “Narrativa per ragazzi”, invece, il premio è andato a  Diana Ligorio, autrice del libro “Mia e la voragine” pubblicato da Terrarossa Editore. 

Per la sezione “Parola al femminile”, offerto dallo Sponsor Andrea Chirulli – in memoria di Flavia Gervasi, prematuramente comparsa – vincitrice è risultata Beatrice Monroy, autrice del libro “Notte, giorno, notte” (Giulio Perrone editore). 

Nessun premio è stato assegnato per la sezione “Giovani under 30”: la Giuria aveva, infatti, esaminato attentamente le opere presentate, ma purtroppo nessuna soddisfaceva appieno i criteri di giudizio. 

Protagonisti della serata anche gli studenti dell’Istituto di Istruzione Secondaria Superiore Cataldo Agostinelli di Ceglie Messapica, accompagnati dalla prof.ssa Mariangela Amico, docente referente del progetto, che hanno formato la giuria degli studenti. 

Il Premio godeva del Patrocinio del Parlamento europeo,della Regione Puglia, dell’Asl di Brindisi, dell’Ordine dei medici e Odontoiatri di Brindisi, del consolato onorario di Grecia, dell’Ordine dei Farmacisti e dell’Istituto di Cultura salentina.

Potrebbe piacerti anche

Lascia un commento

* Utilizzando questo modulo accetti la memorizzazione e la gestione dei tuoi dati da parte di questo sito web.

CeglieOggi – redazione@ceglieoggi.it


Direttore Responsabile ed  Editoriale: Ivano Rolli  

Privacy Policy Cookie Policy

Copyright ©2023 | Km 707 Smart Srls | P.I. 02546150745

Realizzato da MIND