Home Attualità CORONAVIRUS: HANNO RIAPERTO IL LORO LABORATORIO PER PRODURRE DOLCI PER GLI OSPEDALI

CORONAVIRUS: HANNO RIAPERTO IL LORO LABORATORIO PER PRODURRE DOLCI PER GLI OSPEDALI

da Ivano Rolli
0 commento 23 visite

In un momento difficile come questo, tanta è la solidarietà che viene messa in campo dalle attività commerciali. Oggi vogliamo raccontarvi una storia, che in questa domenica “di Passione”, così definita per Chiesa, in questa nostra terza domenica vissuta nelle mura domestiche, a farci sentire un’unico popolo sono stati gli amici del Bar Pasticceria “Caffè Centrale”, storica attività cegliese, che ha mantenuto la sua attività al Corso pur nelle difficoltà.

Nella giornata di oggi, Cristina, Gaspare e tutto lo staff, si sono rimessi a lavoro dopo quindici giorni di stop, a porte chiuse,  per produrre le loro specialità da portare negli Ospedali di Ceglie e della Provincia come segno di gratitudine verso i medici e il personale sanitario impegnato in questo periodo difficile.

L’attività si è adeguata al decreto del Governo e così lo scorso 9 Marzo ha chiuso le serrande non potendo servire e accontentare i tanti clienti cegliesi e non, ma soprattutto quanti da ogni parte d’Italia erano abituati a prenotare una spedizione.

Abbiamo chiesto a Cristina, che insieme al fratello Gaspare, guidano la storica attività, cosa li abbia spinti a prendere questa iniziativa?La solidarietà, la voglia di poter regalare un sorriso a chi cerca di non farlo perdere a noi. Abbiamo lavorato a porte chiuse, senza aver nessun contatto con la gente, ma come famiglia e come azienda di questo territorio sentivamo questo bisogno di essere solidali. 

Quanto è difficile per un’attività come la vostra, abituata a lavorare a ritmi continui, non poter avere il contatto con il pubblico e soddisfare la vostra clientela?
E’ tanto difficile, ci manca la nostra clientela, ci manca il nostro lavoro che è la nostra casa. Ci manca la nostra quotidianità.
Come faremo senza le “piddichelle” a Pasqua? 
Sai cosa  mi è successo mentre questa mattina impacchettavo per gli ospedali?  Mi hanno chiamato dei clienti di Cuneo a cui spedisco ogni anno per le festività, erano in video chiamata, e mi chiedevano di spedire una delle nostre specialità che realizziamo, gli agnellini. Questa cosa mi ha fatto tanto emozionare,  ma allo stesso tempo il senso di responsabilità mi ha portato a dover rinunciare ad accontentare il cliente. 
Ringraziamo  la famiglia Fugazzaro per il bel gesto realizzato. Sono già tanti i messaggi di  ringraziamento da parte del personale medico e infermieristico, delle varie strutture ospedaliere del brindisino, che hanno già gustato, o gusteranno nelle prossime ore, i prodotti.
Questa che vi abbiamo raccontato è una delle tante storie di solidarietà che le attività commerciali stanno mettendo in campo.
Vogliamo ricordare proprio alle attività commerciali di aderire all’iniziativa del Comune e della Caritas dal titolo “Spesa Solidale”.

Condivi la notizia

Potrebbe piacerti anche

Lascia un commento

* Utilizzando questo modulo accetti la memorizzazione e la gestione dei tuoi dati da parte di questo sito web.

CeglieOggi – redazione@ceglieoggi.it


Direttore Responsabile ed  Editoriale: Ivano Rolli  

Copyright ©2022 | Km 707 Smart Srls | P.I. 02546150745

Realizzato da MIND