VITALE, TARI: IL GRAZIE VA RIVOLTO AL GOVERNO CHE HA INVIATO LE RISORSE AI COMUNI

Premetto che le questioni economiche non sono materia mia… e che sono stata assente ( per motivi professionali)  al Consiglio Comunale del 27 ottobre durante il quale si è appunto parlato delle agevolazioni che il Comune di Ceglie Messapica avrebbe introdotto a favore della comunità cegliese per il pagamento della TARI….

Già in relazione al dibattito in Consiglio avrei voluto intervenire, ma le questioni sono tante e la materia merita una attenzione particolare, e quindi ho evitato in quei giorni di commentare.

In Consiglio Comunale il Sindaco con una chiaro abuso della sua posizione rispose alle puntuali osservazioni del Collega Gianfreda con un comizio, esaltando l’operato di questa Amministrazione che a mio parere ha una grande fortuna, quella di essere capitata, appunto, nel periodo pandemico, fiumi di denaro e possibilità di agire con regole snelle…. Ma i conti prima o poi si pagano.

Resta il fatto che far credere ai Cegliesi che queste agevolazioni sulla TARi siano il risultato di una scelta politica non è corretto.

La diminuzione della Tari si sta facendo in tutti i Comuni d’Italia grazie allo stanziamento del Governo che ha inviato i fondi vincolati a tale scopo. È, quindi, una diminuzione straordinaria che non poteva non essere fatta, stante le risorse inviate appositamente dal governo, ripeto, a tutti i Comuni. Inoltre se si va a curiosare sulle pagine web di molti Comuni italiani ( fra l’altro con accesso molto più facile di quello di Ceglie) si  scopre che le agevolazioni e i bandi sono stati pubblicati già questa estate. Ceglie Messapica è un po’ in ritardo….e a mio avviso anche poco chiara.

In molti Comuni si apprende con chiarezza chi sono i soggetti ai quali è destinata la misura e quali sono le agevolazioni.

Bisogna ringraziare il Governo che oltre ai soldi per la diminuzione della tassa sui rifiuti ha inviato anche molte altre risorse per l’emergenza Covid, come per esempio euro quelli per ulteriori buoni spesa per le famiglie. Una cascata di denaro piovuta nelle casse nei Comuni.

Condivi la notizia
administrator

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *