Home Cronaca Nascose il corpo della madre nel freezer, il figlio era capace di intendere e volere

Nascose il corpo della madre nel freezer, il figlio era capace di intendere e volere

Il 56enne Angelo Bellanova sarà giudicato con rito abbreviato. L’Inps si è costituita parte civile.

da Redazione
0 commento 105 visite

CEGLIE MESSAPICA – Il gup del tribunale di Brindisi, Vittorio Testi, ha respinto la richiesta di perizia psichiatrica avanzata dal difensore di Angelo Bellanova, 55 anni, di Ceglie Messapica, figlio reo confesso di aver nascosto il cadavere della madre Maria Prudenza Bellanova, 82 anni, nel congelatore a pozzetto dell’abitazione di campagna, in contrada Nisi, in cui vivevano a Ceglie Messapica. Bellanova, difeso dall’avvocato Aldo Gianfreda, è accusato di occultamento di cadavere e indebita percezione di erogazioni ai danni dello Stato, per più di undicimila euro, tra pensione e indennità di accompagnamento, intascati otto mesi dopo la morte della madre. Il processo inizierà il prossimo 11 giugno. L’Inps si è costituita parte civile.

Potrebbe piacerti anche

Lascia un commento

* Utilizzando questo modulo accetti la memorizzazione e la gestione dei tuoi dati da parte di questo sito web.

CeglieOggi – redazione@ceglieoggi.it


Direttore Responsabile ed  Editoriale: Ivano Rolli  

Privacy Policy Cookie Policy

Copyright ©2023 | Km 707 Smart Srls | P.I. 02546150745

Realizzato da MIND