Home Cronaca Lottizzazione abusiva e falso: in 12 rischiano il processo

Lottizzazione abusiva e falso: in 12 rischiano il processo

La vicenda, che riguarda l'ampliamento di un trullo in contrada Montevecchio, vede implicati funzionari comunali, imprenditori edili, tecnici e il proprietario dell'immobile

da Redazione
0 commento 1.539 visite

CEGLIE MESSAPICA – Falso e lottizzazione abusiva sono le ipotesi di reato a carico di funzionari del comune di Ceglie Messapica, tecnici, imprenditori edili e proprietario di un trullo in contrada Montevecchio posto sotto sequestro dai carabinieri Forestali nel marzo 2018.

In totale sono 12 le persone che rischiano, quindi, un processo e sulle quali pende la richiesta di rinvio a giudizio del pm Raffaele Casto. La vicenda riguarda l’ampliamento di un trullo con piscina poichè, a seguito di indagini, viene contestata la lottizzazione abusiva in una zona sottoposta a vincolo del piano paesaggistico territoriale regionale.  La piscina, invece, sarebbe stata realizzata senza permesso a costruire. Falsità ideologica, infine, perchè “l’intervento – si legge nella richiesta del pm – era conforme alla disciplina urbanistica ed edilizia vigente”.

Tutte responsabilità che dovranno essere accertate (udienze fissate per il 16 febbraio, 23 e 30 marzo 2023) in capo a Rocco Suma, 42 anni, di Ceglie Messapica in qualità di proprietario del trullo, Giuseppe Suma, 32 anni, di Ceglie Messapica, direttore dei lavori, Amelia Chionna, 61 anni, di Ceglie Messapica, in qualità di costruttore, Francesco Gallone, 54 anni, di Ceglie Messapica, titolare dell’impresa, Vito Nacci, 44 anni, di Ceglie Messapica, titolare dell’impresa edile, Pietro Monaco, 56 anni, di Ceglie Messapica, titolare dell’impresa edile, Tommaso Argentiero, 57 anni, legale rappresentante della ditta edile, Vito Urgesi, 50 anni di Grottaglie, titolare dell’impresa di intonaci, Michele Maurantonio, 51 anni, nel 2018 responsabile area lavori pubblici del Comune, Giuseppe Maggiore, 67 anni, di Ceglie Messapica, tecnico, l’ing. Pasquale Suma, all’epoca responsabile dell’area pianificazione del territorio. Tra gli imputati anche l’ex responsabile del procedimento instaurato nell’area lavori pubblici nel maggio 2017 nel frattempo deceduto.

Il collegio difensivo è composto dagli avvocati Danilo Cito, Lucia Gallone, Giuseppe Miccoli, Ladislao Massari, Massimo Manfreda, Lorenzo Durano, Cataldo Gianfreda, Francesco Paolo Sisto, Roberto Sisto, Francesco Sabatelli.

Condivi la notizia

Potrebbe piacerti anche

Lascia un commento

* Utilizzando questo modulo accetti la memorizzazione e la gestione dei tuoi dati da parte di questo sito web.

CeglieOggi – redazione@ceglieoggi.it


Direttore Responsabile ed  Editoriale: Ivano Rolli  

Copyright ©2023 | Km 707 Smart Srls | P.I. 02546150745

Realizzato da MIND