Home dal Territorio Fondazione San Raffaele: il 17 dicembre l’Open Day Osteoporosi

Fondazione San Raffaele: il 17 dicembre l’Open Day Osteoporosi

Al presidio ospedaliero della ASL BR una giornata gratuita dedicata alla salute delle ossa

da Redazione
0 commento 179 visite

La Fondazione San Raffaele di Ceglie Messapica dedica una mattinata alla salute delle ossa con l’obiettivo di sensibilizzare la popolazione sull’importanza della prevenzione primaria e della diagnosi precoce. Sabato 17 dicembre, dalle ore 9:00 alle 14:00, sarà infatti possibile eseguire gratuitamente presso il presidio ospedaliero di riabilitazione della ASL di Brindisi una valutazione medica, nutrizionale e una densitometria. L’osteoporosi, malattia a eziopatogenesi multifattoriale caratterizzata da alterazioni della micro-architettura del tessuto osseo e compromissione della resistenza dell’osso, predispone a un aumentato rischio di fratture spontanee o indotte da minimi traumi (fratture da fragilità) e interessa milioni di persone nel mondo. L’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) ha più volte richiamato l’attenzione sulla stessa e, soprattutto, sulle fratture da fragilità che, per il loro crescente numero, costituiscono un’importante sfida per i Sistemi Sanitari dei Paesi occidentali in termini di disabilità e di costi sociali ed economici, in aumento parallelo a quello dell’aspettativa media di vita della popolazione.

“Abbiamo ritenuto importante affrontare un tema legato alla prevenzione della salute delle ossa quale l’osteoporosi, patologia spesso diagnosticata tardivamente e sottovalutata tanto che la maggior parte delle persone scopre di soffrirne solo quando si verifica una frattura” puntualizza Francesco Galasso Direttore Sanitario della Fondazione. “Notoriamente” continua il medico, “la nostra struttura si interessa del recupero funzionale intensivo di patologie osteoarticolari e in particolare del trattamento degli esiti di fratture legate a una particolare fragilità ossea sia fisiologica che patologica. Un intervento di tipo preventivo risulta strettamente connesso a quello terapeutico consentendo di formulare una diagnosi precoce e tempestiva da un lato e incidendo favorevolmente sul recupero funzionale degli esiti dall’altro. Anche per questo puntiamo a investire sempre più sulle nuove tecnologie come l’apparecchiatura a ultrasuoni di ultima generazione che utilizzeremo proprio nel corso dell’open day, in grado di eseguire una valutazione densitometrica ad alta risoluzione con il vantaggio di non esporre il paziente a radiazioni. Tale esame di semplice esecuzione consente di valutare in modo preciso e accurato il grado di fragilità delle ossa, intervenendo sia sui fattori di rischio sia con una idonea terapia medica”.

L’obiettivo è definire un approccio sistematico complessivo, che consenta il raccordo e il coordinamento programmatico degli interventi di prevenzione, diagnosi e cura dell’osteoporosi e delle sue complicanze, in un’ottica di integrazione e valorizzazione delle competenze e professionalità coinvolte.

Per partecipare all’iniziativa, patrocinata dall’ASL Br e dal comune di Ceglie Messapica, è sufficiente inviare una mail di prenotazione a: osteoporosi@fondazionesanraffaele.com. Ai partecipanti oltre che il referto in tempo reale sarà consegnato del materiale informativo sulla patologia sempre più diffusa anche per effetto del progressivo invecchiamento della popolazione.

Condivi la notizia

Potrebbe piacerti anche

Lascia un commento

* Utilizzando questo modulo accetti la memorizzazione e la gestione dei tuoi dati da parte di questo sito web.

CeglieOggi – redazione@ceglieoggi.it


Direttore Responsabile ed  Editoriale: Ivano Rolli  

Copyright ©2023 | Km 707 Smart Srls | P.I. 02546150745

Realizzato da MIND