Home Attualità Bagno di Gong e strumenti ancestrali: doppio appuntamento a Ceglie Messapica

Bagno di Gong e strumenti ancestrali: doppio appuntamento a Ceglie Messapica

Curare il corpo e la mente attraverso il suono con la Gong Master Cosma Cavallo

da Redazione
0 commento 854 visite
CEGLIE MESSAPICA – Vivere l’esperienza del suono attraverso il silenzio della mente per curare corpo e mente: il  bagno di Gong  – pratica sonora che favorisce il rilassamento e il benessere psico-fisico – arriva a Ceglie Messapica in un doppio appuntamento, venerdì 18 agosto e martedì 12 settembre ( inizio ore 20 presso il Giardino del Museo Maac) con la Gong Master Cosma Cavallo diplomata presso “GongUniverse” di Roma, scuola diretta da Michele Folco, Advanced Gong Master e Gong Teacher, con la super visione del Maestro Grand Gong Master Christof Bernhard.
Cos’è un bagno di gong?
Il Bagno di gong è una pratica che viene così chiamata, evocando l’immersione in qualcosa. Normalmente quando facciamo i bagni andiamo alle terme, ci rilassiamo e ci immergiamo in un liquido. Nel bagno di gong l’elemento in cui ci immergiamo è il suono. Il suono come energia, il suono come vibrazione e questa vibrazione non va a toccare e interessare solo l’apparato uditivo, ma riguarda tutto il corpo, tutte le nostre cellule, ogni singola cellula. Ricordiamo che noi siamo vibrazione e che il suono è un’informazione capace di ordinare la materia È un’esperienza unica ed ogni volta diversa, un evento che ha l’obiettivo di donare riequilibrio e benessere. I partecipanti ricevono per circa un’ora i suoni e le vibrazioni del gong e di altri strumenti di suono-terapia stando sdraiati a occhi chiusi, immersi in uno spazio sonoro vibrazionale estremamente avvolgente. Il Bagno di Gong si chiama anche “massaggio sonoro” perchè tutte le cellule vengono toccate dalle vibrazioni che il gong produce e questo può portare all’affioramento e alla dissoluzione di antichi dolori fisici e all’avvicinamento a stati di gioia e di pace interiore.
Questo strumento come può portare al rilassamento meditativo?
Il gong è capace di abbassare la tensione psicofisica e di farci contattare quello spazio interiore di quiete, dove risiede la nostra essenza. Ciò avviene in quanto il suono del gong è impossibile da afferrare, predire e categorizzare. È un suono “magmatico”, un insieme complesso di toni e di armonici, che combinati e intrecciati, compongono una sinfonia complessa, non controllabile dalla parte analitica della mente. Ecco che la mente si arrende al suono, si acquieta, entrando così in un profondo stato di rilassamento meditativo.
Quali sono i principali benefici di un bagno di gong?
L’esperienza del bagno di gong permette di “riaccordarci” alle nostre frequenze di salute, cioè di aiutarci a ripristinare il nostro equilibrio ottimale sia a livello corporeo che emotivo ed energetico. Durante un bagno di Gong si apre un magico mondo sonoro e i confini del tempo e dello spazio iniziano a sgretolarsi. Molte persone descrivono un bagno di Gong come un viaggio attraverso lo spazio, come ritrovarsi in un profondo oceano o la sensazione di essere nel grembo materno. Semplicemente ci si stende per un’ora e si riceve un bagno di suoni guaritivi. Da una ricerca, in seguito all’esperienza con il gong, è emerso: maggiore rilassamento, meno stress, meno ansia, maggiore gioia, più centratura, condizioni fisiche migliorate, meno stanchezza.
Che frequenze producono e quali benefici portano queste frequenze?
I Gong hanno la capacità di produrre tutte le frequenze che ricadono nel campo di udibilità umana: circa da 20 a 20mila Hz., ma spesso anche sopra, quindi ultrasuoni, e sotto, infrasuoni. Questa ricchezza è un vero e proprio nutrimento per il nostro essere: ogni frequenza è un’informazione e ogni informazione frequenziale agisce su di noi. Il gong ci permette di beneficiare del suono ad ampio raggio visto che i toni bassi e i toni acuti lavorano su funzioni specifiche, entrambe molto importanti per l’essere umano. I suoni acuti “ricaricano” il cervello, lo energizzano, mentre quelli bassi lavorano fortemente sul corpo. Le frequenze basse, specialmente nella gamma tra i 30 e 120 Hz., sono in grado di agire su dolori e patologie del corpo in modo molto efficace. Più in generale è la compresenza di innumerevoli frequenze che permette al gong di portare così tanti benefici. Il suono in questo tipo di esperienza fa da traduttore e ci permette di sperimentare la vibrazione e alcune sue potenzialità, che poi sono infinite, perché tutto vibra, tutto è vibrazione. E’ questo un linguaggio universale che è capace di risvegliare l’armonia dell’animo umano.
Come nascono i Gong Planetari?
Il Gong viene conosciuto in occidente verso la fine degli anni ’60 tramite Yogi Bhajan, padre dello Yoga Kundalini, che si era trasferito dall’India negli Stati Uniti per diffondere la sua pratica. Alle sue lezioni partecipava anche Don Conreaux. Questo ecclettico uomo intuì che il Gong, grazie al potente suono che genera, poteva divenire il centro di una pratica innovativa per l’evoluzione della coscienza. Nascono così le sessioni di Bagni di Gong. Contemporaneamente, in Germania, il geniale matematico e musicologo Hans Cousto elaborò un algoritmo matematico che trasformò l’orbita dei pianeti in un suono specifico, misurato in hertz e udibile all’orecchio umano. La sua fu una scoperta sensazionale, che rivoluzionò il modo di produrre musica. Le frequenze calcolate da Cousto, vennero applicate con successo ed entusiasmo dall’azienda Paiste, che
creò appositamente un reparto di ricerca e sviluppo, facendole diventare concrete nella moderna forma dei Gong Planetari.
I Gong Planetari sono quindi intonati sulle frequenze dei singoli pianeti e questo ha permesso a Don Conreaux di sviluppare una tecnica di suono rivoluzionaria, riportando in auge un utilizzo del gong con un nuovo contenuto di contatto con l’energia, con l’esperienza emotiva, facendoci conoscere il gong con il potenziale che questo magnifico strumento sa esprimere proprio grazie alla quantità di suoni armonici. Il loro suono è estremamente misterioso e trasmette un’insolita atmosfera insondabile.
Info e prenotazioni: Wa 333 9201091

Potrebbe piacerti anche

Lascia un commento

* Utilizzando questo modulo accetti la memorizzazione e la gestione dei tuoi dati da parte di questo sito web.

CeglieOggi – redazione@ceglieoggi.it


Direttore Responsabile ed  Editoriale: Ivano Rolli  

Privacy Policy Cookie Policy

Copyright ©2023 | Km 707 Smart Srls | P.I. 02546150745

Realizzato da MIND