Home Cultura e Spettacolo “Palazzina Laf” nel programma estivo cegliese: la richiesta della consigliera Vitale

“Palazzina Laf” nel programma estivo cegliese: la richiesta della consigliera Vitale

La pellicola ha ottenuto tre riconoscimenti alla 69^ edizione dei David di Donatello

da Redazione
0 commento 70 visite

CEGLIE MESSAPICA – Riceviamo e pubblichiamo la mozione presentata nella giornata odierna dalla consigliera comunale di “Radici d’Impegno”, Isabella Vitale con la quale ha chiesto all’Amministrazione Comunale di inserire nel programma dell’Estate cegliese la proiezione del film “Palazzina Laf” che vede protagonisti dei lavoratori e l’ILVA. Nel cast inoltre c’è anche l’attore e concittadino, Giuseppe Ciciriello.

Come a molti noto, l’anno scorso è uscito nella nelle italiane un film dal titolo PALAZZINA LAF, tratto dal libro “ Palazzina LAF. Mobbing: la violenza del padrone. Il protagonista principale, Caterino Lamanna, interpretato con toccante realismo dall’attore Michele Riondino, arriva alla coscienza del dramma dopo essere passato per la fase della crudele indifferenza e del colpevole negazionismo. Palazzina Laf prende il nome da un reparto dell’acciaieria ex Ilva (Laminatoio a Freddo) dove venivano reclusi e condannati a stare in attesa, gli operatori di concetto che non accettavano di farsi demansionare a operai. Quegli operatori erano tutti altamente qualificati: ingegneri, geometri, informatici.

Appena arrivati i Riva nel 1995, avevano subito cercato di liberarsi di loro sia con il licenziamento che con il demansionamento a operai. Quello della Palazzina LAF è stato il primo caso di mobbing in Italia, un caso giudiziario che ha fatto scuola nella giurisprudenza del lavoro. Tutti i fatti narrati nel film sono frutto di interviste fatte ad ex lavoratori ILVA ed ex confinati e i passaggi finali sono dettagliatamente presi dalle carte processuali che hanno determinato la condanna degli imputati e il risarcimento delle vittime.

Come a molti noto, nel cast del film c’è anche un attore di Ceglie Messapica, Giuseppe Ciciriello, ma soprattutto quel film fa parte della storia della nostra città. Quanti di noi hanno avuto parenti che lavoravano in quella fabbrica, che ancora vi lavorano e quanti hanno sperato, pregato, auspicato di poterci lavorare? Ed ancora oggi la ritengono una opportunità lavorativa? Quella fabbrica, un grande colosso dell’acciaieria mondiale dà da vivere ad 8.000 persone, ma è anche una delle più importanti fonte di inquinamento della nostra Terra, e noi stessi, parlo delle cittadine e delle cittadine cegliesi, subiamo l’inquinamento di quella fabbrica.

Il film pertanto rappresenta una parte della storia della nostra vita, ed è il motivo per il quale chiedo all’Amministrazione Comunale di inserire nelle date della programmazione dell’Estate Cegliese la proiezione del film “ PALAZZINA LAF, film che ha ottenuto moltissimi riconoscimenti e  da ultimo  alla 69^ edizione dei David di Donatello,  tre i riconoscimenti, uno  proprio al regista e attore Michele Riondino che porta davvero in alto il nome di Taranto. Sono certa che le cittadine e i cittadini cegliesi, ma soprattutto le ragazze e i ragazzi cegliesi parteciperanno a questa proiezione, che ovviamente dovrà essere gratuita per gli utenti, o comunque con un costo molto ridotto, è darà modo di ricordare che l’industri è importante, perché da lavoro, ma che il cinema, anche visto come attività lavorativa, può diventare un lavoro.

Isabella Vitale, Consigliera Comunale “Radici d’Impegno”

Potrebbe piacerti anche

Lascia un commento

* Utilizzando questo modulo accetti la memorizzazione e la gestione dei tuoi dati da parte di questo sito web.

CeglieOggi – redazione@ceglieoggi.it


Direttore Responsabile ed  Editoriale: Ivano Rolli  

Privacy Policy Cookie Policy

Copyright ©2023 | Km 707 Smart Srls | P.I. 02546150745

Realizzato da MIND