Follow up Covid, un’iniziativa a Ceglie Messapica per i pazienti dopo la dimissione

Follow up per i pazienti Covid: parte domani, martedì 23 marzo, nel Pta di Ceglie Messapica, un’iniziativa del Distretto sociosanitario di Francavilla Fontana e dei Reparti di Medicina interna e Pneumologia dell’ospedale di Ostuni, volta a garantire la continuità assistenziale delle persone che sono state colpite dalla malattia in forma grave e hanno ancora esiti importanti, soprattutto a livello polmonare.
“Al momento – spiega il direttore del distretto, Francesco Galasso – siamo tra le prime Asl ad aver attivato questo servizio: prendiamo in carico pazienti che sono stati ricoverati nei reparti Covid, Malattie infettive, Pneumologia, Medicina interna e Rianimazione, e hanno bisogno di un controllo costante delle loro condizioni di salute. La Regione Puglia ha previsto pacchetti di prestazioni come per altre discipline, dall’ortopedia all’oculistica: in questo caso i Pac, pacchetti ambulatoriali complessi, includono visite a un mese dalle dimissioni, a tre mesi, a sei mesi e a un anno. I pazienti sono sottoposti a test come ecocardiogramma, tac ai polmoni, spirometria, esami del sangue e visita specialistica. Abbiamo in programma quattro Pac alla settimana, per cui ogni sette giorni verranno da noi quattro pazienti. A breve questa esperienza sarà replicata in altre strutture della Asl”.
La coordinatrice dell’iniziativa, Emanuela Ciracì, direttrice dell’Unità operativa di Medicina interna di Ostuni, medico infettivologo, sottolinea che “i pazienti ricoverati per Covid 19 spesso, al momento della guarigione, presentano ancora sequele, molte delle quali di natura cardiopolmonare, che necessitano di un monitoraggio specialistico e pluridisciplinare. Per questo, in collaborazione con il direttore del distretto, il dottor Galasso, e il direttore del reparto di Pneumologia dell’ospedale di Ostuni, il dottor Pierluigi Bracciale, abbiamo deciso di attivare i Day service previsti dalla Regione per il follow up dei pazienti dopo la dimissione. Questi Pac consentiranno un inquadramento del paziente dal punto di vista radiologico, cardiologico, pneumologico e metabolico. La gestione dei Pac è affidata ai medici delle Unità operative di Medicina interna e di Pneumologia dell’ospedale di Ostuni”.

UFFICIO STAMPA ASL BR
Brindisi, 22 marzo 2021

Condivi la notizia
administrator

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *