CAROLI INTERROGA LOPALCO SULL’USO IMPROPRIO DEI VACCINI

 

“Circa 100 brindisini si sono vaccinati contro il Covid pur non avendone diritto in questa prima Fase, vale a dire quella che è partita il 30 dicembre scorso e che in questi giorni vede medici, operatori sanitari, ospiti RSA richiamati per la seconda dose.”

“Non puntiamo il dito contro nessuno, né consideriamo i 100 che hanno beneficiato della somministrazione dei ‘furbetti’, anche perché di fatto qualche operatore sanitario l’ha consentita. Ma non possiamo non chiederci se sia giusto che persone che per disposizioni ministeriali non rientravano in questa prima fascia siano stati vaccinati a discapito di tanti anziani o altre figure professionali decisamente più a rischio.”

“Non andiamo a caccia di colpevoli, ma non possiamo non chiederci – e lo facciamo con un’interrogazione – se ciò che è accaduto a Brindisi è a conoscenza dell’assessore alla sanità, Pierluigi Lopalco, visto che quanto da noi sostenuto è stato ampiamente denunciato anche dalla stampa locale, regionale e nazionale. Da Lopalco vogliamo sapere, inoltre, se esiste presso l’ASL di Brindisi un calendario delle vaccinazioni per la Fase 1 e, nella certezza che esista, come è possibile che non una o dieci dosi, ma bensì un centinaio siano state somministrate a persone non incluse in quell’elenco?”

 

Il Consigliere Regionale

Luigi Caroli

Condivi la notizia
administrator

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *