IL SINDACO CI AGGIORNA. ANCORA AUMENTO DEI POSITIVI

📌AGGIORNAMENTI CORONAVIRUS📌

Vi aggiorno della situazione contagi riferiti al 17 novembre 2020. Sono 40 i cittadini risultati positivi al Covid-19.

Dai dati che ci sono giunti dalla Asl, per il tramite della Prefettura, è possibile evidenziare che i casi positivi sono così suddivisi per età:

1 Residente domiciliato in altra città
2 residenti fuori regione domiciliati a Ceglie
1 residente fuori comune domiciliato a Ceglie
2 nella fascia 0-3 anni
4 nella fascia 10-13 anni;
11 nella fascia 30-50 anni;
11 nella fascia 50-60 anni;
8 nella fascia 70-81 anni

È doveroso precisare che 6 dei suddetti positivi appartengono allo stesso nucleo famigliare e anche se residenti a Ceglie la loro normale attività di vita quotidiana si svolge in altro comune.
Nella mattinata ho provveduto a contattare personalmente tutti i nostri concittadini in isolamento per sincerarmi delle loro condizioni fisiche oltre che per dare la massima disponibilità per qualsiasi esigenza e per far sentire loro la vicinanza di tutta la comunità cegliese. Le condizioni sono per la maggior parte di loro buone e senza sintomi, 6 sono con sintomi lievi e un cittadino risulta ricoverato in condizioni stazionarie al reparto di pneumologia dell’ ospedale Perrino di Brindisi.
I dati sono in continua evoluzione e ci aspettiamo un lento ma inesorabile aumento dei casi positivi. BISOGNA CONTINUARE A TENERE ALTA L’ATTENZIONE!!! RISPETTATE I PROTOCOLLI AFFIDANDOVI AI MEDICI DI BASE E SIATE RIGOROSI SE AVETE AVUTO CONTATTI CON UN POSITIVO!!!

Faccio gli auguri  di una pronta guarigione ai nostri concittadini che stanno vivendo questa tremenda esperienza, con l’auspicio che possano tornare alla normalità delle proprie vite senza ulteriori complicazioni.

Invito tutti anche all’interno dei propri nuclei familiari a evitare comportamenti che possono alimentare i contagi e principalmente i più giovani a seguire con scrupolo e rigore le norme e ad indossare sempre la mascherina, mantenere la distanza di sicurezza, igienizzare spesso le mani.

Condivi la notizia
administrator

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *