VERSO IL BALLOTTAGGIO. NESSUN APPARENTAMENTO AL MOMENTO. STASERA CAROLI RINGRAZIA LA CITTA’

Palmisano e Resta al Ballottaggio senza alcun accordo e apparentamento. Ottenuto la conferma della Commissione Elettorale che saranno Palmisano e Resta a giocarsi la partita del ballottaggio il 4 e 5 Ottobre p.v. c’è comunque tempo sino a domani, domenica alle ore 18,00, per sottoscrivere un apparentamento, in vista del turno di ballottaggio, con gli altri candidati sindaco e le loro liste, qualora cambiassero le condizioni.

Palmisano, vice Sindaco dell’Amministrazione Caroli, che si presenta ai nastri di partenza, forte del risultato ottenuto al primo turno, il 44,35% pari a 4971 preferenze, dovrà sfidarsi con Giusy Resta, ex forzista candidata con le civiche, che ha ottenuto il 16,95% pari a 1831 preferenze, staccando di 112 preferenze Francesco Locorotondo, che tutti davano come preferito alla Resta.

In questi giorni si sono tenuti vari incontri nei quali Giusy Resta ha incontrato Pietro Piccoli e Isabella Vitale. Nessun accordo e nessun apparentamento, proposto o accettato, da parte di Giusy Resta, intenzionata a presentarsi al voto da sola, certa di poter ottenere il consenso, da parte di tutti coloro che hanno sostenuto Piccoli e Vitale e non si riconoscono nel centro destra di Palmisano.

Eventuali apparentamenti avrebbero modificato l’assetto delle rispettive maggioranze così come stabilite dal voto del 21 e 22 settembre. Un apparentamento tra la coalizione di Giusy Resta e quella di Piccoli avrebbe permesso a Piccoli di portarsi in consiglio tre dei suoi. Stessa cosa sarebbe accaduta nel caso di apparentamento con la Vitale che con la vittoria della Resta avrebbe ottenuto due seggi in consiglio.

Queste le ipotesi di composizione del Consiglio.
In caso di vittoria di Angelo Palmisano il Consiglio Comunale sarebbe composta come segue:
Maggioranza:
Nicola Ricci, Mariangela Leporale, Santoro Pietro e Cataldo Rodio per Fratelli D’Italia. Grazia Santoro e Pierangelo Mita per Io Sto con Palmisano. Antonello Laveneziana e Domenico Matarrese per i Cittadini del Fare, Giovanni Argentiero per Noi con Palmisano e Vito Santoro per Insieme.

Opposizione:
Giusy Resta e Giuseppe Argentiero per la lista Giusy Resta Sindaco. Francesco Locorotondo e Pasquale Santoro per la Lega, Pietro Piccoli per Obiettivo Ceglie e Isa Vitale per Radici D’Impegno.
In caso di vittoria di Giusy Resta invece questa la composizione del consiglio:
Maggioranza:
Argentiero Giuseppe, Faggiano Giuseppe, Gioia Luciana, Allegretti Corrado e Nigro Anna per la lista Giusy Resta Sindaco. Rocco Marrazza, Gioia Lucia, Filomena Riccardo e Rosa Martinelli per Con… Giusy Resta. Angelo Barletta per Ceglie Futura.
Opposizione:
Angelo Palmisano, Nicola Ricci, Grazia Santoro per Fratelli D’Italia. Antonello Laveneziana per i Cittadini del Fare. Francesco Locorotondo e Pietro Piccoli come candidati Sindaco.

Intanto questa sera si ritorna in piazza. Alle 20, in Piazza Plebiscito, Luigi Caroli, ringrazia la città per il consenso ottenuto con l’elezione al Consiglio Regionale. Interverrà anche Angelo Palmisano.
Domani invece, domenica ore 20,00, in Piazza Plebiscito sarà Giusy Resta a salire sul palco e aprire la settimana che si concluderà con i comizi finali venerdì 2 ottobre.

Condivi la notizia
administrator

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *