CEGLIE NON SCEGLIE IL CANDIDATO SINDACO. BALLOTTAGGIO IL 4 E 5 OTTOBRE

Sarà ballottaggio tra Palmisano e Giusy Resta. Nulla di fatto per il nuovo Sindaco di Ceglie Messapica. I cittadini dovranno tornare al voto il 4 e 5 ottobre per decidere quale Sindaco guiderà la Città e stabilire la coalizione che siederà tra banchi della maggioranza e chi in quelli dell’opposizione Un testa a testa sino a 3/4 delle schede scrutinate, quello tra Giusy Resta e Francesco Locorotondo,  che ha visto la prima staccarsi nell’ultima parte e guadagnare 119 voti di distacco.

Netto il distacco di Palmisano che ha ottenuto 4.791 preferenze pari al 44,35% di cui 258 come preferenze al solo Sindaco. Giusy Resta ha ottenuto 1831 preferenze pari al 16,95%, 94 le preferenze al solo candidato Sindaco; Locorotondo si attesta al 15,85%  con 1712 preferenze e 91 al solo candidato Sindaco. Piccoli ha ottenuto 1.508 preferenze con il 13,96% ottenendo 133 voti in più delle liste e Isabella Vitale si ferma a 960 preferenze pari al 8,89% con 54 preferenze in più della sua lista.

 

Grande festa nei comitati di Palmisano e Giusy Resta. Amarezza invece  nel comitato di Locorotondo che non ha aspettato il dato definitivo per annunciare il suo addio alla politica dopo 27 anni di impegno attivo. Soddisfazione per il risultato ottenuto per Piccoli e Vitale alla luce anche delle difficoltà riscontrate nel costruire il percorso.

Tanti i voti di preferenza ai consiglieri comunali. I più suffragati, attestandosi sopra ai 300 voti,  sono stati Nicola Ricci  con 355 voti, Giovanni Gianfreda con 315 voti e Grazia Santoro con 307 voti.

risultati elezioni 2020 (Clicca per tutte le preferenze)

 

 

 

 

Condivi la notizia
administrator

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *