Con il contributo del Comune avviate 8 nuove attività nel Centro Storico

Due trattorie, una piadineria, un negozio di prodotti artigianali, una baguetteria; e poi un bed & breakfast, un bar gelateria, una pasticceria e negozio di forniture e noleggio per feste. Sono le nuove attività che a breve potranno aprire i battenti (alcune già avviate) nel centro storico di Ceglie Messapica grazie all’intraprendenza di giovani e meno giovani imprenditori locali, ma anche – e per la prima volta – grazie al concreto sostegno economico del Comune. E’ infatti giunto alle battute finali il bando indetto dall’Amministrazione guidata dal sindaco Luigi Caroli che stanzia 30mila euro a favore di chi, rispettando criteri e parametri stabiliti dallo stesso avviso pubblico, ha deciso di avviare una propria attività entro il perimetro del centro storico, così come delimitato dal Piano urbanistico generale.

Dieci le proposte “ammissibili” giunte a Palazzo di Città dal 29 maggio al 29 giugno. Di queste ben otto sono state giudicate “finanziabili” dall’apposita commissione e si spartiranno, salvo modifiche all’attuale graduatoria provvisoria, la somma messa a disposizione dal Comune, per un massimo di 6mila euro.

“Al trentesimo giorno dalla pubblicazione della graduatoria provvisoria – fa sapere l’assessore alle Attività produttive Mariangela Leporale – sarà pubblicata quella definitiva e i vincitori del bando potranno finalmente beneficiare del finanziamento. Questo andrà a coprire spese di ristrutturazione, di allestimento, rimborso canone di locazione e adeguamento impianti, purché siano successivi all’indizione del bando, e per una cifra per singolo beneficiario di massimo 6mila euro, oltre oneri di urbanizzazione e costo di costruzione ridotto al 50 percento”.

“Si tratta – prosegue l’Assessore – di un’iniziativa inedita per Ceglie che, alla luce del successo ottenuto, riproporremo anche in futuro. La misura promossa dai consiglieri comunali Angelo Maria Perrino e Giovanni Gianfreda, e sostenuta dall’intera maggioranza, punta a incoraggiare e a sostenere economicamente lo sviluppo delle attività produttive nel centro storico, aiutando i privati ad affrontare determinati costi. Abbiamo stanziato somme non indifferenti, ma anche posto dei paletti ben precisi che indirizzassero l’avvio di questi nuovi locali verso una certa direzione e non verso altre. E quindi sì all’apertura di trattorie o gelaterie o negozi di artigianato; no ad attività che possano snaturare quella che è da sempre la vocazione del nostro centro storico. La partecipazione di ben dieci soggetti al bando – conclude Mariangela Leporale – certifica l’apprezzamento, da parte del mondo produttivo locale, nei confronti di questo approccio e di questa iniziativa. E ne siamo fieri. Ora non resta che attendere la graduatoria definitiva, consegnare ai beneficiari il finanziamento dovuto e augurare a questi nostri imprenditori di veder coronata dal successo la propria attività”.

Condivi la notizia
administrator

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *