Erano stati  Angelo Maria Perrino, Giovanni Gianfreda e Marcello Antelmi consiglieri di di Democrazia Cegliese, a chiedere l’azzeramento della Giunta. L’8 Gennaio u.s. il Sindaco Luigi Caroli aveva azzerato l’esecutivo dando di fatto speranza che qualcosa sarebbe cambiata. Nulla di fatto. Confermata al 100% la Giunta con un rimpasto di deleghe. Al Sindaco il Turismo oltre il Bilancio di cui ne era già titolare.

Ecco le deleghe assegnate:

  • Angelo Palmisano torna a fare il vice sindaco, con deleghe alla Politiche sociali, alle Politiche agricole, al verde pubblico, ai Servizi cimiteriali, alla pubblica illuminazione, alla tutela della salute e ai rapporti Area vasta e contrade.
  • Antonello Laveneziana torna titolare di una serie di deleghe riguardanti le relazioni con la Valle d’Itria, la comunicazione istituzionale, la valorizzazione del centro storico, il teatro e il conservatorio, la Protezione civile, le Politiche ricreative, la Smart city.
  • Mariangela Lepore riacquisisce le deleghe agli Affari generali e contratti, agli affari legali e contenzioso, al reperimento dei finanziamenti, alle Politiche comunitarie, alle Politiche giovanili, alle Politiche scolastiche, alla promozione sportiva, alle Attività produttive e alla Promozione dei prodotti locali.
  • Nicola Ricci le deleghe ai Lavori pubblici, all’Urbanistica, alla Rigenerazione urbana, alla Riqualificazione urbana, ai servizi nelle periferie e nell’agro, alla gestione patrimonio, alla Toponomastica, alla edilizia scolastica e all’Impiantistica sportiva.
  • Grazia Santoro: Gestione dei tributi, Gestione delle entrate cimiteriali, Gestione risorse umane, Polizia locale, Sicurezza urbana, Parcheggi e traffico, Viabilità, gestione Ztl e Apu, Randagismo e Tutela degli animali, Pari opportunità, Caccia.

Alla nuova Giunta auguriamo buon lavoro.

Condividi la notizia
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •